I luoghi di José Ortega: benvenuti a Bosco, paese museo

I luoghi di José Ortega: benvenuti a Bosco, paese museo

Posted by: Tenuta Terre di Bosco
Category: Arte e Cultura Territorio Cilento
I luoghi di josè ortega casa

Un soggiorno nel Cilento permette anche di scoprire e vivere i luoghi di José Ortega.

Il pittore spagnolo, amico di Pablo Picasso, per un lungo periodo visse a Bosco, frazione di San Giovanni a Piro.

Fu costretto all’esilio durante la dittatura franchista.

Esponente di spicco del realismo sociale della Guerra civile spagnola, fu fondatore e membro del gruppo “Estampa popular”.

Visse per molti anni a Matera.

Nel 1980 si stabilì a Bosco: i volti dei braccianti e i colori della terra gli ricordavano la sua Spagna.

I luoghi di José Ortega a due passi dalla Tenuta Terre di Bosco

Il centro abitato è a due passi dalla nostra struttura con piscina. Dista meno di due chilometri.

Un motivo in più per prendere in seria considerazione l’idea di una gita “mordi e fuggi”, all’insegna del bello.

La prima cosa che colpisce è lo scenario. Siamo alle pendici del Monte Bulgheria, a 390 metri sul livello del mare.

E che mare! Bosco si affaccia sul Golfo di Policastro.

Il viaggio nella bellezza continua una volta giunti nel borgo medievale, risalente all’incirca all’anno Mille.

Già all’ingresso del borgo si capisce subito perché questi sono a tutti gli effetti i luoghi di José Ortega. E perché Bosco è un paese museo a tutti gli effetti.

Nella piazzetta c’è un murale realizzato dall’artista spagnolo, nel 1980, l’anno in cui si stabilì in paese.

Il murale dei moti cilentani e il museo dedicato a Ortega

Il murale è stato creato con 196 maioliche. È dedicato ai moti cilentani del 1828.

Racconta in particolare la rivolta della gente del posto, conclusasi con l’incendio del borgo.

Altre testimonianze della sua presenza a Bosco si trovano naturalmente nel museo realizzato nel cuore di Bosco.

Fa parte del Polo Museale del Comune di San Giovanni a Piro.

Qui sono esposti, oltre a una serie di pannelli in cartapesta, dipinti di vario genere.

Spicca la collezione “Segadores”. Racconta la difficile condizione dei contadini e il duro lavoro quotidiano nei campi.

Il museo è considerato dai visitatori un vero e proprio gioiello.

Quelle opere che in parte ricordano lo stile di Picasso conquistano davvero tutti.

Il museo è aperto tutti i giorni dalle 16:00 alle 20:00.

Per informazioni si può telefonare all’Ufficio Turismo e Promozione del Polo Museale, al numero 333 3340436.

I luoghi di josè ortega 2

Visita ai luoghi di José Ortega durante l’Equinozio d’autunno

Il viaggio alla scoperta dei luoghi di José Ortega si conclude con una visita alla sua abitazione.

Ma ciò può essere fatto solo nel mese di settembre.

Infatti la casa è di proprietà privata e viene aperta al pubblico soltanto durante la manifestazione Equinozio d’autunno, nel mese di settembre.

Al di là del periodo, una visita a Bosco e ai luoghi di José Ortega è vivamente consigliata.

Può ad esempio chiudere in bellezza un’escursione lungo il Sentiero Ciolandrea-Torre del Trarro.

Oppure si può fare una sosta quando si torna dal mare.

Una passeggiata nel borgo stimolerà l’appetito in vista della cena nel nostro ristorante.